strategy design emotion
campagne adv coronavirus acanto

Le campagne dei brand al tempo del Coronavirus: come cambia il rapporto con gli utenti?

La rapida diffusione globale del Coronavirus ha portato non solo a un’emergenza sanitaria di grande impatto, ma anche a un enorme cambiamento in termini sociali ed economici.

La situazione d'incertezza e vulnerabilità legata al Covid19, sta indubbiamente mutando il comportamento delle persone e le loro abitudini di vita e di acquisto.

Il virus ha reso la nostra società sempre più "liquida" e precaria, rendendo la quotidianità soggetta a numerose limitazioni e sovvertendo regole comunitarie e costumi che costituiscono i punti fermi della nostra esistenza.

Con queste importanti alterazioni che impattano sulla vita e sul comportamento dei singoli consumatori, come possono i brand mantenere un contatto con i clienti e rimanere per loro rilevanti?

Al mutare della situazione e del modello sociale, i brand hanno bisogno di adattarsi alla nuova realtà, mostrandosi flessibili e ricettivi, intercettando il mood attuale e generando valore per gli utenti.

La priorità per marchi e aziende è diventata, quindi, pensare in primis alla persona che hanno di fronte, non immaginandola esclusivamente in qualità di consumatore, ma di essere umano. Mai come ora, è diventato necessario per ogni business, ricordare che ci si sta relazionando con individui spesso animati da emozioni e sentimenti altalenanti e contrastanti. Paura, incertezza, sconforto, noia, isolamento, diventano quindi il massimo comune denominatore su cui i brand si ritrovano a far leva, contrapponendo ad essi sentimenti positivi di fiducia, empatia, appartenenza e positività.

coronavirus-come-influisce-sul-rapporto-tra-brand-e-utenti

Per questo, in un momento così delicato in cui tutto il mondo si è fermato per contrastare l'emergenza legata alla diffusione del Coronavirus, sono tantissimi i brand che hanno lanciato campagne pubblicitarie e iniziative digitali con l'obiettivo di condividere con le persone a casa sentimenti di vicinanza, forza e speranza.
Ecco quelle che ci hanno colpito di più!

#Iorestoacasa: quando i brand valorizzano l’intimità domestica

In questo contesto di chiusura collettiva, i primi settori immediatamente colpiti dalle misure di contenimento, sono stati cultura e turismo.Tuttavia, i brand che operano in questi ambiti e hanno deciso di continuare a comunicare in modo contestuale, riconoscendo la particolarità del momento e offrendo agli utenti soluzioni concrete, sono stati quelli le cui campagne adv hanno riscosso maggior successo, in termini di visibilità e apprezzamento da parte del pubblico.

A questo proposito, come non citare Lonely Planet Italia, che ha sposato a pieno la campagna social #Iorestoacasa e ha avviato un’iniziativa per stare vicino ai viaggiatori, frustrati dalla quarantena? All'inizio di marzo, infatti, il colosso delle guide di viaggio ha pubblicato sui principali profili social un originale invito a rispettare le raccomandazioni e le direttive governative: il visual del post ritrae una sala da pranzo, del pane affettato e la celebre guida Lonely Planet, con la scritta "Casa", mentre il copy suggerisce gli itinerari ideali dell’abitazione, come per qualsiasi tour. Ricordando come fino a poche settimane fa, era semplice varcare le frontiere e andare dall'altra parte del mondo, il brand suggerisce con ironia e delicatezza che oggi non resta che godersi la permanenza nella propria casa, immaginando la vita domestica come un'avventura.

campagna-iorestoacasa-lonelyplanet-covid19

Anche il gruppo Mondadori dimostra agli utenti la propria vicinanza in questi giorni di tensione e distanza forzata: attraverso la campagna di comunicazione #IoEscoConLaFantasia, ricorda che leggere permette di vivere infinite storie senza uscire da casa. Al centro della narrazione dello spot, trasmesso in Tv e sui social network, l’importanza e il valore della lettura. Il video ricorda, infatti, come i libri, possono fornire a tutti, adulti e bambini, uno strumento di svago e intrattenimento, di apprendimento e arricchimento personale, contribuendo alla diffusione della cultura anche in questo particolare momento.

In Spagna, anche il brand Ikea ha preso posizione a favore delle misure di quarantena attuate dal governo. Nello spot #YoMeQuedoEnCasa è la stessa casa la voce narrante che ricorda alle persone i bei momenti vissuti nell’intimità domestica e, puntando sul concetto di un ambiente caldo e confortevole, ben comunica sentimenti di serenità e sicurezza.

Connettività e positività: i brand si fanno vicini e annullano le distanze

L’emergenza che stiamo vivendo in questo periodo ha reso più che mai evidente l’importanza della connettività, che permette di “trasformare” le nostre case in scuole, uffici, palestre e luoghi in cui incontrarsi e stare vicini, anche se virtualmente.

La crisi da Coronavirus ha infatti avuto tra i suoi primi effetti anche la necessità, per molti business, di attivare la modalità smart working. Una realtà che si concretizza grazie ai servizi di ADSL forniti delle compagnie telefoniche come Vodafone, che celebra questa esigenza e questo desiderio di vicinanza virtuale attraverso il primo spot del brand interamente realizzato da remoto. I professionisti e le famiglie coinvolte nello spot vi hanno, quindi, preso parte direttamente dalle loro case, rendendole set di una campagna che racconta l’importanza della connettività.

Per favore accetta i cookie di marketing per guardare questo video.

Con il claim “Noi ci siamo, anche a distanza di sicurezza” accompagnato dall’hashtag #InsiemePerRipartire, anche Bmw Italia ha voluto lanciare un messaggio di vicinanza al Paese attraverso le parole di Alex Zanardi, pilota e campione di paraciclismo emiliano, incarnazione per eccellenza della speranza, del coraggio e della voglia di ripartire. Il messaggio del brand riflette, inoltre, la volontà di rimanere vicini ai propri clienti attraverso la comunicazione digitale e le tecnologie che, soprattutto in questo periodo, sono parte integrante della nostra vita quotidiana e che ci consentono di restare connessi con il mondo.

Un altro gruppo automobilistico italo-statunitense, la FCA, rende invece omaggio alla bellezza più autentica del nostro Paese con un video fortemente emozionale, che mostra la surreale scenografia di questi giorni difficili: le strade vuote di borghi e città italiane. Le immagini commuoventi, scorrono accompagnate dalla voce narrante di Riccardo Scamarcio per ricordare il fascino e la storia millenaria dell’Italia, ma anche la forza, la solidarietà e l’orgoglio che uniscono il nostro popolo.

Per favore accetta i cookie di marketing per guardare questo video.

Il coronavirus spiegato ai più piccoli: Pampers e Save The Children

In un contesto in cui la corretta igiene delle mani è la prima regola per proteggersi dal virus, Pampers ha realizzato e caricato sul proprio canale un video attraverso cui si rende chiara e divertente questa pratica, spesso odiata dai più piccoli. L’animazione di due simpatiche manine, accompagnata dalla filastrocca in sottofondo, illustra ai bambini in che modo lavarsi per bene le mani, nel rispetto dei passaggi e dei tempi indicati dall’OMS.
Un contenuto ludico e funzionale, che rientra nel più ampio progetto del brand di prendersi cura di bambini e genitori, attraverso servizi che possano aiutarli ad affrontare al meglio il loro difficile ruolo, anche in situazioni delicate, come quella che stiamo vivendo.

La campagna #iomidivertoacasa, nata dalla digital company italiana Web Stars Channel e supportata dall'organizzazione Save the Children, è rivolta invece ai ragazzi costretti a rimanere in casa in questi giorni. Diffusa su TikTok, Instagram e YouTube vede scendere in campo i più amati content creator del web, tra cui Favij, LaSabri, La Coppia Che Scoppia e artisti come J-Ax, Annalisa e Rovazzi. Attraverso una serie di video e post sulle principali piattaforme social,oltre a ricordare l’importanza di rimanere a casa, gli influencer e i cantanti mostrano momenti di gioco, di sport casalingo, sfide di cucina e una serie di contenuti che, con semplicità e allegria, rispettano il valore etico di tutela dell’infanzia che, da sempre, caratterizza Save The Children.


In quella che promette di essere una lunga battaglia contro il Coronavirus, a livello di comunicazione, sono quindi molti i brand che scelgono di farsi guidare dal desiderio di manifestare vicinanza ed empatia, mettendo al servizio degli utenti i valori aziendali più autentici e dando prova di saper essere parte integrante della comunità.

Contattaci
Grazie per averci inviato la tua richiesta!
Ti suggeriamo
pubblicita-per-il-sociale
La creatività a servizio del sociale

Non sempre le pubblicità vendono qualcosa. Ecco una raccolta di pubblicità sociali che ci invitano a riflettere.

acanto-campagna-pubblicitaria-spotify-brexit
Campagne fuori dall’ordinario

La creatività applicata alle campagne pubblicitarie. Vediamo insieme alcuni esempi che hanno attirato la nostra attenzione!

spot pubblicitari di registi famosi del cinema
Spot pubblicitari girati da registi famosi del grande cinema internazionale

Emozionare e persuadere: ecco il potere degli spot d’autore. Vediamone alcuni!